"ORGANIZZATEVI, perche' avremo bisogno di tutta la vostra forza"

LA ROSSA PRESENTA: EPICA ETICA ETNICA PATHOS, CONCERTO EVENTO A LARI

Domenica 22 luglio 2018 – ore 22:00
Lari (PI) – Piazza Matteotti

Concerto evento – 1500 posti – unica data 2018
Prevendite su BoxOfficeToscana e TicketOne

Torna a vivere Epica Etica Etnica Pathos, il disco che segnò la fine dei CCCP e la nascita dei C.S.I.. Un concerto eccezionale per Collinarea Festival, UN EVENTO IMPERDIBILE PER SOLI 1.500 SPETTATORI, che illuminerà il borgo di Lari con un pezzo della storia della musica indipendente italiana.

Partecipano: Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo, Massimo Zamboni, Giorgio Canali.
Ospiti: Ginevra Di Marco, Max Collini, Peppe Voltarelli, Francesco di Bella, Fatur, Antonio Aiazzi.
Andrea Salvadori alle chitarre e Simone Filippi alla batteria.

Evento organizzato da Scenica Frammenti Teatro e Associazione La Rossa Lari.

*****
A breve il programma completo della giornata, che sara’ completata da altre iniziative della quali presto daremo comunicazione.

La prima intanto è una mostra fotografica all’interno dello spazio-concerto (cioè nel centro storico di Lari), dedicata al progetto “Peace & Olives”, campagna di solidarieta’ alla quale l’Associazione La Rossa ha deciso di destinare la propria parte del ricavato.

In piena linea con lo spirito che anima da sempre le sue iniziative, dar voce a lotte e rivendicazioni e portare aiuto e sostegno a chi ha piu bisogno, italiano o straniero che sia, indipendentemente da razza e colore della pelle, perché al mondo esistono solo due razze “chi sfrutta e chi è sfruttato”

“PEACE&OLIVES: CON LA PALESTINA NEL CUORE”

Mostra fotografica sul viaggio di solidarietà delle Associazioni della Valdera.

L’Associazione La Rossa, partner di Scenica Frammenti nell’organizzazione del Concerto “Epica Etica Etnica Pathos”, ha scelto di destinare la propria parte del ricavato all’iniziativa a sostegno del popolo Palestinese ed in particolare al progetto Peace&Olives. La situazione palestinese è un monito, rappresenta un modello dell’evoluzione del capitalismo e dell’imperialismo, di cui Israele è l’avamposto in Medio Oriente. L’occupazione illegale, le colonie, sono un esempio di sfida ai diritti umani, di ingerenza, di sopraffazione e dove la ricerca del potere, anche economico, ha un ruolo fondamentale.
Riteniamo che i motivi di lotta per la difesa dei diritti di base del popolo palestinese possano e debbano riguardare anche le nostre democrazie. L’associazione La Rossa ha scelto un’azione pratica come forma di sostegno alle comunità palestinesi: la campagna “Peace&Olives”, promossa dall’Arci Valdera e alla quale hanno aderito numerose associazioni del territorio. A marzo 2018 un gruppo di circa 20 persone della Valdera ha fatto un viaggio in Palestina e nel villaggio di Wadi Fukin sono state messe a dimora circa 400 piantine di olivo. L’obiettivo è duplice: dare una forma di sostentamento economico agli agricoltori palestinesi e allo stesso tempo fungere da deterrente per le nuove occupazioni illegali israeliane che si sviluppano tramite l’ampliamento delle colonie e la costruzione del Muro.
Anche per questo è importante partecipare al concerto del 22 luglio: la musica come arte, come momento di condivisione e di socializzazione, ma anche come sostegno reale e tangibile a chi sta subendo una condizione di sopraffazione.

I Cookies ci aiutano a fornirti un servizio migliore. Usando i nostri servizi, acconsenti al nostro utilizzo di cookies. Maggiori Informazioni | Acconsenti