"ORGANIZZATEVI, perche' avremo bisogno di tutta la vostra forza"

FESTA ROSSA 2019: GRAZIE A TUTTI!!!

Ago 22, 19 • FESTA ROSSA, FESTA ROSSA 2019Commenti disabilitati su FESTA ROSSA 2019: GRAZIE A TUTTI!!!Read More »

Anche questo anno, dopo tre giorni per lo smontaggio, siamo giunti al termine della Festa Rossa, festa che ha richiesto un impegno di forze ancora maggiore degli anni precedenti, ma veramente grande e’ stata la soddisfazione del risultato finale in termini di presenze e partecipazione. 
La Festa e’ la realizzazione pratica di un progetto frutto di unione, di passione, di entusiasmo, di speranza, di tensioni, di confronti, di scontri, ma sempre con la volontà di superarli per il raggiungimento di un obiettivo comune. 
Questo e’ un po’ lo spirito che anima tutte le iniziative ed e’ il motivo dell’esistenza dell’Associazione La Rossa, di cui la festa e’ solo una parte, pur essendo una gran bella vetrina di presentazione, totalmente autofinanziata, con il campeggio e tutte le iniziative a ingresso gratuito, perché tutti devono poter partecipare. 
Ma una bella vetrina alla fine per funzionare davvero deve avere una bottega valida e efficiente dietro, e il lavoro della bottega va avanti tutti i giorni, perché per avere dei risultati e’ necessaria una pratica quotidiana. 
La festa e’ frutto di un impegno costante dei volontari dell’Associazione nel cercare di far rete con altre realta’ locali e nazionali, sostenere cause e rivendicazioni e fargli avere più voce possibile, fare iniziative di solidarieta’, sviluppare un pensiero e una certa idea di soçieta’, fornire spazi di aggregazione, combattere certi provvedimenti economicamente e socialmente ingiusti e umanamente devastanti, portare avanti dei principi che abbiano il rispetto per l’uomo e per l’ambiente al centro e metterli in pratica attraverso un doppio binario, l’aiuto concreto a chi ha bisogno e la lotta perché per legge sia lo stato a provvedere a questi diritti e tutele, per permettere a tutti una vita dignitosa. 
E alla fine forse e’ per questo che la Festa ha successo, perché oltre al preziosissimo tempo e lavoro dei volontari della nostra associazione, alcuni dei quali hanno veramente preso la residenza alla festa, c’e’ quello che ci donano tanti volontari di associazioni e circoli della zona, quello di tante singole persone, c’e’ chi ci tiene a collaborare con noi, a proporsi per un dibattito o a moderarlo, chi ci tiene a suonare qui o a fare la sua performance artistica e teatrale, chi se chiamato per l’animazione bambini non esita un secondo, chi accetta volentieri di esporre le proprie opere o preferisce mettere la sua bancarella qui, e magari lo fanno perche’ capiscono che dietro al lavoro ci sono un ideale e uno scopo. 
E forse e’ per questo che tanti di voi, sempre di più, vengono qui, o per lo meno ci auguriamo sia cosi, perché oltre al sacrosanto divertimento e svago, sentono il bisogno di ritrovarsi in un qualcosa di familiare, in una idea a cui dare una direzione concreta, tra persone che non hanno paura di uscire e conoscerne altre, anzi, hanno voglia di conoscere davvero quello che c’e’ fuori perché troppe bugie sentono dai media e piuttosto che odiare e sfogarsi sui troppi nemici di turno inventati che gli vengono propinati, preferiscono concentrarsi nell’affrontare quelli veri, che qui troviamo bene individuati nei tanti temi dei dibattiti e un po in tutte le cose che proponiamo, anche le più piccole, per cercare di trovare vere soluzioni ai problemi e cominciare a metterle in pratica. 
Quindi ringraziamo davvero tutti: i singoli volontari che hanno trovato anche solo un minuto, “Settembre rosso” di Empoli, il circolo arci “Il botteghino”, il circolo “L’ortaccio”, “Notti rosse” di Casalgrande, “Archivi della resistenza”, le tante associazioni presenti, “Italia-Cuba” Pisa, l'”Anpi” Volterra, la “Rete civica livornese contro la nuova normalita’ della guerra”, l'”Arci” valdera, “Il fiore della vita”, “La casa della donna” e le altre associazioni per i diritti delle donne, la libreria “Tra le righe” di pisa, “Il manifesto”,
Punto radio, Sam recording, l'”Uaar” Empoli, le Bsa, tutti i relatori dei dibattiti, la libreria ubik-Roma di Pontedera, i gruppi musicali, i musicisti, i dj, gli attori di teatro, gli artisti, gli animatori e le animatrici dei bambini, “InLari”, fonici e service, e sopratutto tutti voi che in questi 10 giorni siete passati a trovarci, ricordandovi appunto che in tutta Italia non sono poche le persone e le realtà che la pensano come noi, che stanno ottenendo risultati e che unendosi e forzando ancora di più l’azione potranno riuscire a cambiare le cose, prima nella società e poi nella politica, per riempire il deserto in cui noi ci siamo trovati, socialmente, economicamente e umanamente parlando, e conquistarci cosi un futuro migliore e consegnarlo a chi verra’ dopo di noi.
Non crediamo a chi dice che non è possibile, anche se sappiamo che sara’ lungo e richiedera’ l’impegno di tutti. Non crediamo a specchietti per le allodole e non accontentiamoci del meno peggio, che tanto abbiamo visto a cosa porta e cosa brucia. Dobbiamo essere esigenti, approfondire, e poi agire con determinazione usando cuore e cervello.
Cercando sempre di migliorarci e di dare più continuita’ e incisivita’ alle nostre azioni, vi diamo appuntamento alle prossime iniziative, e chi vorra’ unirsi alla nostra associazione, tenendo ben presente i principi che ci ispirano, e’ sempre il benvenuto.
Prima si inizia a seminare, prima avremo un raccolto.
Hasta la Victoria Siempre!

Associazione politico-culturale “La Rossa” Lari